Sky del Canto in rampa di lancio, iscrizioni aperte con irresistibile pacco gara

La nona edizione della Sky del Canto è in programma a Carvico domenica 25 marzo 2018. Promette spettacolo la classica skyrace di apertura del calendario in provincia di Bergamo. Una t-shirt speciale riservata a tutti gli iscritti.

Carvico (Bg) – Entusiasmo alle stelle in vista della nona edizione della Sky del Canto, che il 25 marzo aprirà il sipario sulla stagione delle corse outdoor in terra bergamasca. La gara targata Carvico Skyrunning si è affermata negli anni come vera e propria classica di primavera. Lo testimoniano l’elevato numero di partecipanti e l’altissimo livello dei top runner che nelle passate edizioni hanno battagliato per il podio.

Quest’anno c’è un valido motivo in più per non mancare alla manifestazione di Carvico: il pacco gara. I concorrenti infatti riceveranno una t-shirt tecnica personalizzata appositamente per la Sky del Canto, griffata Wild Tee, da indossare tutto l’anno durante gli allenamenti e le avventure outdoor.

Fino al 10 febbraio iscriversi è più conveniente perché si può approfittare della quota di 25 euro. Dall’11 febbraio al 20 marzo la tariffa passerà a 30 euro. Alle squadre sono riservate offerte dedicate. Le iscrizioni sono da effettuarsi sul portale www.picosport.net. Nel dopo gara la festa è garantita con il pasta party – incluso nell’iscrizione – e le premiazioni presso l’oratorio.

Non cambia il percorso, contrassegnato da segnaletica permanente, 22 km e 1289 metri di dislivello positivo con partenza e arrivo al parco Serraglio di Carvico. Un tracciato divertente e variegato fra i boschi e le radure del monte Canto, su sentieri e mulattiere dalla valenza storica. La gara ricalca, in alcuni tratti, l’itinerario seguito dallo studente Angelo Roncalli – futuro Papa Giovanni XXIII – che da Sotto il Monte si recava al collegio di Celana.

 

Nel 2017 la Sky del Canto incoronò l’azzurro della corsa in montagna Cesare Maestri (1h37’49” il tempo che gli valse il record, strappato a Pascal Egli) e la campionessa di skyrunning rumena Denisa Dragomir (tagliò il traguardo in 1h54’22”, nuovo record femminile). Per il 2018 il conto alla rovescia è attivato e partono le scommesse: qualcuno riuscirà ad abbassare i record?

 

Vai all’articolo su Mantagna Express